APE VAIA

“If the bee disappeared from the face of the earth, man would only have four years to live.”

The bee is one of the most important living beings for the ecosystem. It is to its skills as a pollinating insect, in fact, that most of the plants on earth owe their survival. It is a very unstable balance that we have seen threatened on several occasions in recent years. A concrete example of this is the terrible storm Vaia, which hit the mountains of Veneto in the autumn of 2018. This is why Marco Martalar chose the wood of the trees that fell in the storm to create this artwork: to remind everyone of the fragility of this balance, but also to urge us to actively take care of it, so that we can rise again from devastation phenomena such as these better, similar to the bee that allows the world to regenerate and perpetuate itself with its work.

MARCO MARTALAR

Marco Martalar is a sculptor born and grew up in Roana, on the Altopiano dei Sette Comuni. He designs and creates works in wood, taking up techniques and knowledge typical of Cimbrian culture.

www.martalar.it

APE VAIA

“Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita.”

L’ape è uno degli esseri viventi più importanti per l’ecosistema. È alle sue doti di insetto impollinatore, infatti, che gran parte delle piante della terra deve la sopravvivenza. Si tratta di un equilibrio molto instabile che negli ultimi anni abbiamo visto più volte minacciato. Ne è un concreto esempio la terribile tempesta Vaia che si è abbattuta sulle montagne venete nell’autunno del 2018. Ecco perché Marco Martalar ha voluto per la realizzazione di quest’opera artistica proprio il legno degli alberi caduti nella tempesta: per ricordare a tutti la fragilità di questo equilibrio, ma anche per esortare a prendersene cura in maniera attiva, così che da fenomeni di devastazione come questi ci si possa rialzare migliori, simili all’ape che con il suo lavoro permette al mondo di rigenerarsi e perpetuarsi.

MARCO MARTALAR

Marco Martalar è uno scultore nato e cresciuto a Roana, sull’Altopiano dei Sette Comuni. Disegna e realizza opere in legno, riprendendo tecniche e saperi tipici della cultura cimbra.

www.martalar.it

APE VAIA

“Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita.”

L’ape è uno degli esseri viventi più importanti per l’ecosistema. È alle sue doti di insetto impollinatore, infatti, che gran parte delle piante della terra deve la sopravvivenza. Si tratta di un equilibrio molto instabile che negli ultimi anni abbiamo visto più volte minacciato. Ne è un concreto esempio la terribile tempesta Vaia che si è abbattuta sulle montagne venete nell’autunno del 2018. Ecco perché Marco Martalar ha voluto per la realizzazione di quest’opera artistica proprio il legno degli alberi caduti nella tempesta: per ricordare a tutti la fragilità di questo equilibrio, ma anche per esortare a prendersene cura in maniera attiva, così che da fenomeni di devastazione come questi ci si possa rialzare migliori, simili all’ape che con il suo lavoro permette al mondo di rigenerarsi e perpetuarsi.

MARCO MARTALAR

Marco Martalar è uno scultore nato e cresciuto a Roana, sull’Altopiano dei Sette Comuni. Disegna e realizza opere in legno, riprendendo tecniche e saperi tipici della cultura cimbra.

www.martalar.it

APE VAIA

“Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita.”

L’ape è uno degli esseri viventi più importanti per l’ecosistema. È alle sue doti di insetto impollinatore, infatti, che gran parte delle piante della terra deve la sopravvivenza. Si tratta di un equilibrio molto instabile che negli ultimi anni abbiamo visto più volte minacciato. Ne è un concreto esempio la terribile tempesta Vaia che si è abbattuta sulle montagne venete nell’autunno del 2018. Ecco perché Marco Martalar ha voluto per la realizzazione di quest’opera artistica proprio il legno degli alberi caduti nella tempesta: per ricordare a tutti la fragilità di questo equilibrio, ma anche per esortare a prendersene cura in maniera attiva, così che da fenomeni di devastazione come questi ci si possa rialzare migliori, simili all’ape che con il suo lavoro permette al mondo di rigenerarsi e perpetuarsi.

MARCO MARTALAR

Marco Martalar è uno scultore nato e cresciuto a Roana, sull’Altopiano dei Sette Comuni. Disegna e realizza opere in legno, riprendendo tecniche e saperi tipici della cultura cimbra.

www.martalar.it